Laboratori

Come ogni anno dalla sua apertura, sono attivi i laboratori teatrali del Teatro Rostocco. Cinque percorsi formativi che saranno sviluppati da ottobre a giugno. Unicorno, Bussola, Fenice, Idra e Andromeda: 5 costellazioni per 5 gruppi di lavoro, di allievi attori pronti ad accogliere un cammino basato sulle libere emozioni e sul sentire. Con 2 performance, una di metà corso e una a fine stagione, i laboratori restano un punto di forza della storia del Rostocco.

Unicorno

Il gioco del teatro nei piccolissimi è un altro modo per “sporcarsi” di vita alla vecchia maniera: il gioco, individuale e di gruppo.

Dai 5 ai 7 anni.

Bussola

Con lo spirito del gioco si inizia un lavoro sulla voce e sul corpo.La gioia di sentirsi liberi in uno spazio e in un tempo e di essere ascoltati senza il peso dell’obbligo.

Dagli 8 agli 11 anni.

Fenice

Gli adolescenti vivono un frenetico cambiamento che il Teatro riesce a incanalare per fornire una direzione, scoprire e a scoprirsi guardando il mondo da prospettive diverse, e mai dalla stessa. Conoscere e sfruttare i propri limiti e i propri punti di forza sono alla base del percorso teatrale.

Dai 12 ai 16 anni.

Idra

Un “laboratorio permanente di ricerca teatrale sulle libere emozioni” guida gli animi e i corpi dei ragazzi verso un’indagine interiore fatta di immagini, liberazione e abbandono. Non ci sono regole se non il lasciarsi andare. Il suono nascosto delle parole, i gesti invisibili, le emozioni che si nascondono negli uni e negli altri guidano questo percorso.

Dai 16 ai 30 anni.

Andromeda

Non è mai troppo tardi per lasciarsi andare. Per iniziare a giocare. O semplicemente per riscoprire il gioco. Raccontare se stessi e le dinamiche di una vita vissuta e non raccontata.

Dai 31 anni in su.

Lira

“Il vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi”. La scrittura creativa nasce dall’applicazione della potenzialità creativa. Gli elementi tipici della creatività stessa come le fantasia, l’invenzione, l’immaginazione e l’originalità.

Cigno

Una disciplina che nasce dal circo. Gli acrobati eseguono su teli acrobazie spettacolari, giravolte e cadute ai fini di creare posizioni sempre più strane e appariscenti. Una novità assoluta organizzata dal Rostocco.